FabricUp - logo

E’ tempo di shopping! Trova i tuoi prodotti, controlla le ultime collezioni e non scordarti di iscriverti alla newsletter!

#Instagram

Iscriviti alla nostra newsletter

Contattaci

hello@fabricup.it
3487502078
00055 Ladispoli, Roma

SPEDIZIONI GRATUITE IN ITALIA. Spedizioni garantite nei paesi UE, Svizzera e USA con DHL 

Torna in alto Back to top
  /  Salute e Benessere   /  Buoni propositi o nuovi obiettivi per l’inizio del nuovo decennio

FabricUp

buoni propositi

Buoni propositi o nuovi obiettivi per l’inizio del nuovo decennio

 

Gennaio, inizio del nuovo decennio e la lista dei buoni propositi. 

Vecchia storia che tutti conoscete e di cui non si può farne a meno, perché sul momento ci fa stare bene ma purtroppo dura sempre poco.

Le statistiche vogliono che quasi l’80% della popolazione mantiene i buoni propositi per una settimana: statistiche che non sono decisamente a nostro favore!

Ma come uscire fuori vincitori da questa scommessa?

 

BUONI PROPOSITI O NUOVI OBIETTIVI?

 

Le due facce della stessa medaglia. Avete capito bene, porsi degli obiettivi o fare la lista dei buoni propositi è esattamente la stessa cosa. Con la sola differenza che i buoni propositi molto spesso vengono dimenticati; mentre gli obiettivi hanno una vita leggermente più lunga. 

Penserete che “cambiando l’ordine degli addendi il risultato non cambia”. Invece si, perché questa è l’eccezione che conferma la regola. 

Cambiando il modo di vedere le cose, si cambia l’atteggiamento nei suoi confronti e si alzano le probabilità di riuscire nell’impresa. 

Porsi dei nuovi obiettivi, significa semplicemente rendersi consapevoli che si vuole cambiare qualcosa della nostra vita e che l’unico modo per trasformare le vostre intenzioni, è agire! 

 

PERCHÉ SI FA LA LISTA DEI BUONI PROPOSITI

 

Ad ogni inizio anno, siamo portati a mettere nero su bianco tutti i nostri desideri, cosa vogliamo raggiungere e cosa vogliamo ottenere. E sto parlando di cose che vadano ben oltre all’iscrizione in palestra o iniziare una nuova dieta. 

Sono semplicemente dei desideri profondi che escono fuori, che cerchiamo di ascoltare, ma non gli prestiamo abbastanza attenzione visto che poi vengono abbandonati.   

Avere metodo è la risposta giusta per uscire fuori da questo circolo vizioso. 

 

buoni propositi

Fonte Unsplash

 

IL METODO DEI BUONI PROPOSITI

 

Prima di tutto bisogna chiarire un punto fondamentale.

Mai porsi obiettivi irrealizzabili!

Sembra sciocca questa affermazione, ma la causa principale per cui la lista non ha successo è perché gli obiettivi, molto spesso, non sono alla vostra portata.

Perciò bisogna sempre scegliere obiettivi realistici, sostenibili ed essere precisi in ciò che si vuole ottenere.

 

Passiamo all’atto pratico!

 

La prima cosa da fare è quella di scrivere la lista dei buoni propositi sotto forma di elenco, così come vengono in mente. Una volta fatta la lista, sarà più facile scegliere quali sono le priorità e capire i desideri da realizzare per primi. Ricordatevi, obiettivi realistici e sostenibili.

 

Il passo successivo è quello di scomporre un obiettivo in tanti piccoli micro-obiettivi misurabili e visibili, dei piccoli traguardi da raggiungere ogni mese. Così facendo è più facile monitorare i progressi con scadenza regolare e sarà più facile fare passi in avanti verso la meta finale.

 

Una voce spuntata sulla lista ha un potere motivazionale molto forte che vi spronerà a passare all’obiettivo successivo!

 

DEDIZIONE E DISCIPLINA

 

Per iniziare a mettere in pratica la vostra lista dei buoni propositi, occorre però lavorare un pò sulla mente. 

Un atteggiamento negativo non porterà a nulla, se non ad un altro fallimento totale della lista. Perciò si deve cambiare il modo di pensare, il modo in cui vedere le cose: cambiare atteggiamento nei confronti della vita e della realtà che ci circonda.

 

Per cambiare il tuo modo di pensare, vedi anche 30 Affermazioni positive per una mente positiva

 

Si deve essere positivi e impare a credere di più in voi stessi, nelle vostre capacità, perché tutti siete in grado di raggiungere ciò che desiderate. Non vi dovete fermare a “pensare al successo”, ma dovete agire, perché la differenza tra dire e il fare…è il fare!

 

Permettetevi un errore al giorno, purché non sia sempre lo stesso: sbagliare vi permette di capire quali sono gli strumenti da utilizzare la volta successiva. Perciò non prendete l’errore come il fallimento totale, ma come piccola lezione per fare meglio, per accrescere la vostra autostima. 

 

Non mollare finché non riesci. Se arrivate ad un vicolo cieco e vi sembra di non vedere la luce in fondo al tunnel, fermatevi – respirate – e ricominciate: le grandi sfide richiedono grande impegno!

 

buoni propositi

Fonte Unsplash

 

FATE CHE IL 2020 SIA IL VOSTRO ANNO

 

“Il 2020 sarà il mio anno” è la frase che dovrete ripetere ogni mattina come buongiorno. 

Perché così sarà. Pulite il vostro studio o la vostra scrivania, cominciate a lavorare sui vostri obiettivi e fate la vostra scaletta. 

Lavorate su voi stessi, provate, fallite e continuate aggiustando il tiro. 

E se dovesse andare male, mettetelo sulla lista del prossimo anno!

Lascia un commento